Attualità

A24 e A25: nessun utile agli azionisti, tutte le risorse in manutenzione

La concessionaria Strada dei Parchi non ha mai distribuito utili ai propri azionisti, ha reinvestito tutte le risorse provenienti dai pedaggi in manutenzioni e investimenti sulla A24 e A25.
Ora ci sono i dati ufficiali a raccontarlo.
Tolto il velo di segretezza che circondava gli accordi tra Concessionarie e Ministero, resi pubblici i dati ufficiali, emerge la verità delle cifre e dei fatti.
Strada dei Parchi ha il più basso indice di redditività garantita e la più alta quota in investimenti per manutenzione e sicurezza realizzata. Il confronto che ha fatto il Sole 24 Ore mercoledì scorso fra tutti i Concessionari è una fotografia di ciò che emerge dalle carte, non più “segrete”, sulle concessioni autostradali diffuse dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Ora ci auguriamo che l’operazione verità e trasparenza porti anche a sbloccare i lavori per completare la “Messa in sicurezza urgente” di A24 e A25, i cui lavori sono iniziati nel maggio 2017 e si sono interrotti a luglio scorso per mancanza del via libera da parte della burocrazia ministeriale. La Messa in sicurezza è una battaglia che dal 2012 Strada dei Parchi sta portando avanti con decisione, consapevole che le autostrade A24 e A25 attraversano uno dei territori che registra la più alta attività sismica del Paese.

LEGGI L’ARTICOLO DEL SOLE 24 ORE

 

Taggato con: , , , , , , , , , , , ,

LA TUA AUTO

Quando l’auto soffre il caldo

Le temperature iniziano a salire e a volte è quasi impossibile entrare in automobile senza soffrire il caldo. È dunque importante pensare alla protezione del proprio veicolo dai raggi del sole, sia...

VIABILITà

Chiusura notturna svincolo Cocullo in direzione Pescara

A causa di urgenti lavori di manutenzione, salvo imprevisti, dalle ore 02:00 alle ore 08:00 del giorno 16 luglio sarà disposta la chiusura della rampa di ingresso in autostrada dello svincolo di...

METEO

Caldo senza eccessi e instabilità pomeridiana

Fresche correnti nord orientali hanno prodotto un deciso crollo delle temperature, fino a 10°C in meno, soprattutto al Nord e sui versanti adriatici. Questa settimana prosegue una fase di tempo...