Comunicati stampa

Aggiornamenti tariffari 2014

A24-A25: grandi investimenti per potenziare e migliorare l’autostrada: il Ministero fissa l’aumento delle tariffe all’8,28%

Da oggi in vigore gli adeguamenti Tariffari 2014 della Concessionaria Strada dei Parchi S.p.A.
Nel 2013 gli Investimenti sono aumentati del 10 %: € 116 Mln (nel 2012 € 105 Mln ); 23,5 Mln per Manutenzioni
Nel 2013 Ridotto del 11 % C.Ca Il Tasso Incidentalità Con Feriti e del 19% C.Ca quello Con Deceduti

Roma, 1 gennaio 2014
TARIFFE – A partire da oggi le tariffe di Strada dei Parchi S.p.A. subiscono un aumento del 8,28 %. Si tratta di un aumento regolato dal contratto di Convenzione stipulato con ANAS ed è disposto dal Decreto Interministeriale n. 486 del 31 dicembre 2013, quale adeguamento agli investimenti realizzati, al tasso d’inflazione programmato ed al parametro della qualità.

I proventi dei pedaggi, come prescritto dalla Delibera CIPE n. 38/2007, sono destinati al recupero degli investimenti già effettuati o da effettuare, a sostenere le spese di ammodernamento, innovazione, gestione e manutenzione della rete che, nel primo quinquennio di gestione 2009-2013 ammontano a complessivi 520 milioni di euro.

IL MINISTERO E GLI INVESTIMENTI – L’aumento tariffario che il MIT ha previsto per Strada dei Parchi è più alto della media delle altre concessionarie, e nonostante ciò il suo costo chilometrico resta nella media italiana e tra i più bassi delle autostrade di montagna. Infatti, confrontando le tariffe di tutte le concessionarie italiane con quelle di A24-A25 si evidenzia come queste ultime siano al 15° posto tra tutte le autostrade, e all’11° posto tra quelle di montagna. La scelta di fissare per il 2014 un tariffario diverso per A24 e A25 l’ha illustrata lo stesso ministero in un comunicato, dove sottolinea come l’adozione di “aumenti superiori alla media sono stati comunque riconosciuti a quei concessionari impegnati nella realizzazione di opere di rilevante interesse per lo sviluppo del Paese».

La Società Strada dei Parchi, infatti, nonostante le difficoltà del quadro macroeconomico del Paese, nel 2013 ha aumentato del 10 % i propri investimenti sulla A24-A25, portandoli da 105 a 116 milioni di Euro, dopo che nel 2012 erano stati quasi raddoppiati rispetto al 2011 passando da 60 a 105 milioni di Euro. Inoltre nel corso dell’anno sono state realizzate attività di manutenzione ordinaria ricorrente per circa 23,5 milioni di Euro. Una fetta consistente di investimenti è servita a finanziare la costruzione delle Complanari. Trenta chilometri di nuove autostrade oggi in fase di ultimazione. Un cantiere che per il solo 2013 ha richiesto un investimento pari a 90 milioni di Euro, per realizzare due nuove carreggiate esterne all’autostrada A24, tra lo svincolo di Via P. Togliatti e la Barriera di Roma Est, oltre alla riqualificazione dell’infrastruttura di arredo della carreggiata autostradale in approccio a Roma; il cantiere delle complanari risulta in avanzata fase di realizzazione ed i relativi lavori verranno ultimati entro il 1° trimestre del prossimo anno, in anticipo rispetto al termine contrattuale previsto per maggio 2014.

«Strada dei Parchi – ha dichiarato l’Amministratore Delegato, Cesare Ramadori – sta completando il piano pluriennale d’investimenti, con due obiettivi importanti: realizzare nuove infrastrutture capaci di migliorare lo standard di qualità della rete autostradale tra Lazio e Abruzzo, e realizzare costanti lavori di manutenzione capaci di conservare nel tempo la funzionalità di uno dei tratti autostradali tra i più complessi del Paese. Obiettivi decisivi per il futuro dell’infrastruttura che richiedono un serio impegno finanziario. Solo in questo modo, infatti, le autostrade A24 e A25 possono incrementare i già elevati livelli di servizio e gli standard di sicurezza, fluidità e comfort. Consapevoli che dobbiamo fare i conti con un tracciato autostradale geomorfologicamente impegnativo e complesso, caratterizzato da pendenze elevate e dalla presenza di oltre 150 viadotti e di 27 gallerie. E’ doveroso precisare che i lavori sono stati eseguiti con puntualità, anche facendo fronte all’incompleta erogazione dei cofinanziamenti da parte degli Enti Locali».

«Nel 2013 – ha proseguito l’ing. Ramadori – sono proseguiti i numerosi e consistenti interventi sia tecnologici che di efficienza gestionale, che hanno permesso a Strada dei Parchi, dopo i già importanti risultati conseguiti nel 2012, di registrare una diminuzione di quasi l’11% del tasso di incidenti con feriti e del 19% circa di quelli mortali, risultati eccellenti ottenuti grazie anche alla preziosa sinergia e collaborazione con il Servizio Polizia Stradale ».

Nell’ambito degli investimenti eseguiti sul territorio abruzzese, sono proseguiti gli interventi di manutenzione straordinaria, con un impegno di spesa pari a 26 milioni di euro per la messa in sicurezza delle gallerie, al fine di adeguarle alle prescrizioni del D.Lgs. 264/2006 che recepisce le direttive europee, e per il ripristino delle condizioni di sicurezza dei viadotti danneggiati dal terremoto di L’Aquila del 6 aprile 2009, con interventi propedeutici ad un futuro adeguamento sismico degli stessi viadotti.

MECCANISMO DI CALCOLO – In merito all’adeguamento tariffario, si precisa che, in relazione al tipo di veicolo utilizzato (auto, moto, furgoni, camion etc.), allo specifico percorso autostradale e per effetto del meccanismo di arrotondamento ai 10 centesimi di € (per difetto o per eccesso), previsto per legge, l’incremento finale del pedaggio può essere superiore, inferiore o anche nullo rispetto al predetto aumento annuo della tariffa unitaria. L’arrotondamento è disciplinato dal Decreto Interministeriale n. 10440/28/133 del 12 novembre 2001 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Per effetto di detto arrotondamento i pedaggi per i veicoli di classe A (autoveicoli a 2 assi con altezza sul primo asse inferiore o uguale ad 1.30m) potranno variare da un minimo di € 0,10 ad un massimo di € 1,40.

Per conoscere l’importo del pedaggio è possibile consultare la sezione “Calcola il tuo Pedaggio” su www.stradadeiparchi.it

Tariffe unitarie €/Km per Strada dei Parchi (anno 2014) (1):

Classi di veicolo

Classi di Veicolo A B 3 4 5
Tariffa 0,009855 0,10087 0,12961 0,19974 0,23718

classificazione

(1)   Le tariffe indicate sono comprensive del sovrapprezzo di competenza di ANAS (L. 102/2009) e dell’IVA, che incidono complessivamente per il 32% – 35%.
Strada dei Parchi S.p.A.

Articoli recenti

ATTUALITà

Il casello autostradale di Tornimparte sarà riaperto in tempo utile per l’avvio della stagione invernale

Il casello autostradale di Tornimparte sarà riaperto in tempo utile per l’avvio della stagione invernale: è l’impegno ribadito questa mattina da Strada dei Parchi nel corso di un incontro che...

METEO

Tempo molto instabile con con nuovi cicloni in arrivo: pioggia e vento forte

Prosegue il trend climatico volto al maltempo, anche per questa settimana con nuovi cicloni in arrivo. Già dalla giornata di lunedì 18 novembre una vasta area di bassa pressione si avvicinerà al...

VIABILITà

A25 chiusure notturne dello svincolo di Cocullo

Per urgenti lavori di manutenzione, salvo imprevisti, dal 18 al 22 novembre in orario notturno dalle ore 21:00 alle ore 06:00 sarà disposta l’interdizione al traffico di alcune rampe dello...