La tua auto

Auto ecologiche, boom di vendite nel 2017. Il contributo maggiore arriva dall’Italia

Nel 2017 in Europa sono state vendute 953.355 auto ecologiche, il 39% in più rispetto al 2016. Lo ha dimostrato uno studio Anfia sui modelli ad alimentazione alternativa commercializzati nei paese dell’Unione Europea e dell’Efta, ossia Liechtenstein, Norvegia, Islanda e Svizzera. L’incremento è dovuto soprattutto alle auto ibride, le cui vendite sono aumentate del +51,6% seguite da elettriche e ibride plug-in ovvero con la spina.

Il maggiore contributo alle vendite del settore “verde” arriva dall’Italia che con 230.010 unità rappresenta quasi un quarto delle consegne continentali. Un dato in crescita che è dovuto alla ripresa della domanda di vetture a gas, ossia a Gpl e metano.

Dietro all’Italia la classifica delle vendite di modelli a basso impatto ambientale vede nell’ordine Gran Bretagna (12,6%), Germania (12,4%), Francia (11,4%) e Norvegia (8,7%). Gli aumenti maggiori si registrano tra i “nuovi membri” dell’Unione europea, ossia nei paesi dell’Europa orientale dove le auto alternative crescono del 72,2%, pari a 51.000 consegne.

Il primato sulle auto elettriche che comprendono elettriche pure, elettriche ad autonomia estesa e ibride plug-in, appartiene alla Norvegia con 62.313 unità.

Al Volante

Taggato con: , , , , ,

ATTUALITà

La riduzione dei pedaggi era scattata il 1° ottobre scorso

Su decisione del Concessionario lo scorso autunno erano stati sospesi gli aumenti (12,9%) entrati in vigore il primo gennaio 2018 decisi dal precedente governo. Il primo gennaio aumenteranno i...

ATTUALITà

La riduzione dei pedaggi era scattata il 1° ottobre scorso

Su decisione del Concessionario lo scorso autunno erano stati sospesi gli aumenti (12,9%) entrati in vigore il primo gennaio 2018 decisi dal precedente governo. Il primo gennaio aumenteranno i...

ATTUALITà

La riduzione dei pedaggi era scattata il 1° ottobre scorso

Su decisione del Concessionario lo scorso autunno erano stati sospesi gli aumenti (12,9%) entrati in vigore il primo gennaio 2018 decisi dal precedente governo. Il primo gennaio aumenteranno i...