In ITinere

Da Continental i pneumatici che ascoltano la strada e si adattano alle diverse condizioni di guida

In occasione del Salone di Francoforte 2017 Continental ha presentato due nuovi sistemi per gli pneumatici che puntano ad incrementare sicurezza e comfort.

Le due tecnologie, chiamate ContiSense e ContiAdapt, permettono il monitoraggio continuo delle condizioni delle gomme e l’adattamento delle caratteristiche del pneumatico alla situazione e alle condizioni di circolazione prevalenti. Il disegno del pneumatico è provvisto di tre diverse zone di battistrada per la guida su superfici bagnate, scivolose o asciutte. A seconda della pressione e della larghezza del cerchio il pneumatico adotta l’impronta richiesta in ogni singolo caso.

ContiSense permette l’invio di segnali elettrici da un sensore posto all’interno del pneumatico fino ad un ricevitore nell’auto. I sensori di gomma monitorano continuativamente sia la profondità di battistrada che la temperatura. Se i valori registrati risultano superiori o inferiori ai limiti predefiniti, il sistema avvisa l’automobilista. Inoltre, in caso di foratura, il conducente viene avvisato subito e non quando la pressione inizia a scendere, come nelle attuali tecnologie.
In futuro, il sistema ContiSense sarà dotato di ulteriori sensori che potranno anche essere utilizzati singolarmente. In questo modo le informazioni sulla superficie stradale, come la temperatura o la presenza di neve, potranno essere percepite dal pneumatico e trasmesse all’automobilista via bluetooth o a uno smartphone.

L’altra tecnologia, ContiAdapt, abbina invece dei micro-compressori integrati nella ruota che consentono di cambiare la pressione e la larghezza della gomma in base alle condizioni della strada. Il sistema sviluppato da Continental sarebbe dunque in grado di modificare l’ampiezza della superficie di contatto tra pneumatico e strada per una maggiore sicurezza e una guida più confortevole. Quattro combinazioni differenti permetterebbero di adattare la gomma alle superfici bagnate, accidentate, scivolose e asciutte. Il sistema ContiAdapt permetterebbe alla gomma di scendere sotto 1 bar di pressione per favorire il veicolo nelle difficili situazioni di neve abbondante e ghiaccio invisibile. Questo pneumatico sarebbe più adatto all’utilizzo sui veicoli elettrici e a guida autonoma, potendo offrire una maggiore durata ed un impatto ambientale ridotto.

Fonte: Repubblica.it

 

Taggato con: , , , , , , , ,

Articoli recenti

ATTUALITà

Coronavirus: diminuisce l’inquinamento atmosferico nelle capitali d’Europa

La pandemia di Coronavirus sta sconvolgendo il mondo intero, costringendo i governi a imporre drastiche misure per arrestare la diffusione della COVID-19. In questa drammatica situazione di...

VIABILITà

A24 chiusura della rampa di entrata di Tornimparte direzione Roma/A25

Per lavori di manutenzione, salvo imprevisti, dalle ore 20,00 dei giorni 31 marzo, 1 e 2 aprile pv alle ore 07,00 dei giorni successivi sarà disposta la chiusura della rampa di entrata in...

SAPORI IN VIAGGIO

Pasta e fagioli: la zuppa della tradizione contadina abruzzese

Fagioli, pasta fresca fatta in casa e pochi semplici ingredienti per un piatto ricco e genuino: è la regina tra tutte le zuppe, la pasta e fagioli che arricchisce la tradizione culinaria in Abruzzo....