La tua auto

Il filtro dell’abitacolo: come pulirlo correttamente

L’aria delle nostre città sta diventando sempre più irrespirabile. Le grandi città come Torino, Milano e Roma raggiungono livelli di smog altissimi, a volte critici.
Per chi va in auto, i guai tendono a peggiorare: l’abitacolo si trasforma facilmente in una “camera a gas”. L’unica soluzione sono filtri abitacolo efficienti, che trattengono in gran parte sia gli allergeni sia le sostanze inquinanti: usando il climatizzatore in modo intelligente, si respira meglio.

Ecco tre pratici consigli per evitare che smog e allergeni invadano l’aria della nostra auto:

  • Cambiare il filtro ogni 10.000 km: il filtro abitacolo va sostituito periodicamente, perché se sarà saturo non svolgerà bene il proprio compito. I fattori in gioco sono numerosi: dipende anche dalle zone in cui circolate (se molto inquinate o no), e dai chilometri percorsi. Se quando si entra in auto si sentono cattivi odori è arrivato il momento di sostituirlo. Altrimenti, indicativamente, è da cambiare dopo i 10.000 chilometri.
  • Libretto di istruzioni: Se siete pratici, potete sostituire da voi il filtro abitacolo, facendo comunque attenzione alle indicazioni del libretto d’uso e manutenzione della vettura. Generalmente, il filtro si trova nel vano motore alla base del parabrezza o nell’abitacolo stesso, sotto il cassetto portaoggetti. Togliete il filtro cartaceo (a fisarmonica) dalla base del filtro; e mettete quello nuovo.
  • Pulire il filtro: In alternativa alla sostituzione, c’è la pulizia del filtro abitacolo, operazione ancora più complessa e delicata. Per il filtro di carta porosa, nella scatola specifica, occorre smontare il vano all’interno del quale trovare il filtro, estrarlo e ripulirlo con un compressore o delle bombolette di aria compressa. Invece il filtro in maglia d’acciaio, una volta estratto, potete pulirlo mettendolo a bagno nel gasolio in una bacinella per un quarto d’ora; dopodiché, utile un getto d’aria compressa. Il filtro in spugna? Va immerso in uno sgrassatore e lasciarlo asciugare. Discorso diverso per il filtro d’aria in spugna poliuretanica: va solo sostituito.
  • (Fonte omniauto.it )
Taggato con: , , , ,

WEEKEND

Notte romantica nei borghi, musica e tappeti di fiori

Un viaggio nella storia e nella natura in un paesaggio vario e di grande fascino. Sia il Lazio che l’Abruzzo raccolgono storia, architettura, tradizioni e gastronomia. Questo fine settimana gli...

ATTUALITà

Bollo auto: anche in Abruzzo si potranno pagare a rate gli arretrati

Arriva anche in Abruzzo la rateizzazione del pagamento dei bolli arretrati iscritti a ruolo. L’assessore Liris, ha annunciato che la Regione ha autorizzato la Soget a richidere i pagamenti...

CURIOSITà

Le 10 infrazioni più comuni degli italiani al volante: scopri quali sono

Quando si è alla guida di un’auto è  fondamentale rispettare il Codice della Strada, prima di tutti per garantire la propria sicurezza e quella degli altri utenti, ma anche per avitare multe...