Attualità

Il futuro del diesel, tra limitazioni in città e incentivi alla rottamazione

Entro il 2019 Roma bandirà anche i diesel Euro3 dalla circolazione nell’anello ferroviario cittadino (oggi già off limits per i diesel Euro1 ed Euro2). A Milano il blocco che interessa i diesel Euro3 è invece già partito dallo scorso 1 ottobre. Entro il 2024, nelle due principali città italiane, sarà probabilmente proibito circolare con qualsiasi auto motorizzata diesel. Sono gli effetti del “dieselgate”, lo scandalo scoppiato negli Stati Uniti nel 2015 e poi esteso anche in Europa, che ha smascherato i veri valori d’inquinamento delle vetture diesel. Se a Milano i provvedimenti di stop sono già in vigore, Roma sembra recepire con un po’ di ritardo le nuove norme europee che mirano a un sostanziale blocco per le auto diesel dal 2020. L’assessore alla Mobilità del Comune di Roma Linda Meleo ha annunciato che “entro il 2024 tutti i diesel saranno banditi dal Centro storico romano”. “Sul divieto di circolazione dei diesel Euro3”, ha spiegato Meleo, “stiamo definendo i parametri che probabilmente coincideranno con l’anello ferroviario e siamo al lavoro su un provvedimento che dia tempo alla città per abituarsi”.

Incentivi per la sostituzione dei diesel
Le grandi città dovranno adeguarsi per tempo, soprattutto Roma considerata la barriera dei diesel Euro 3 che circolano nelle Capitale: ovvero 25.000 veicoli che rappresentano più del 40% dei diesel totali in città. L’ipotesi ventilata dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa è quella di attivare una serie di incentivi per la sostituzione delle vetture diesel e benzina Euro 3. Anche il sottosegretario alle Infrastrutture Michele Dell’Orco ha confermato l’arrivo di agevolazioni, soprattutto per chi passerà al motore elettrico. “Stiamo lavorando a un incentivo per l’acquisto di auto elettriche” ha spiegato, “che possa permettere a tutti, nei prossimi anni, di comprare un mezzo di trasporto a bassissimo impatto ambientale”. Da parte del governo ancora non è stata definita una tabella dettagliata, ma entro i primi mesi del 2019, probabilmente, avremo un quadro più chiaro.

Vendite diesel a picco
Le vendite dei modelli diesel calano ancora, e su tutto il mercato europeo con un -18,3% di immatricolazioni tra luglio e settembre. Il peso del diesel sul totale delle auto europee scende sotto il 35%, numeri molto bassi rispetto all’inizio del 2016, quando il mercato del diesel in Europa si attestava al 48% del totale. Il futuro di questo modello di propulsione sembra segnato, in prospettiva si configura una crescita delle propulsioni ibride, o totalmente elettriche.

La cronologia dei blocchi previsti a Milano
* dal 1° ottobre 2018 al 31 marzo 2019, dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, non potranno circolare le auto diesel dalla categoria Euro 0 alla categoria Euro 3 compresa;
* dal 1° aprile 2019, per tutto l’anno, dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, divieto per i veicoli Euro 0 a benzina e fino ad Euro 2 diesel;
* dal 1° ottobre 2020, semestre ottobre-marzo, dal lunedì al venerdì, divieto di circolazione per le auto diesel fino ad Euro 4 comprese;
* dal 1° ottobre 2020, per tutto l’anno, lunedì-venerdì 7.30-19.30, divieto di circolazione per tutti i veicoli a benzina fino ad Euro 1;
* dal 1° ottobre 2025 i divieti si estenderanno ai diesel Euro 5;

Leggi anche
Agli italiani piacciono le auto ibride ed elettriche, diesel in calo
Simboli dei carburanti, si cambia. L’Italia si adegua alla direttiva EU

Taggato con: ,

IN ITINERE

Dalla Francia gli occhiali hi-tech per prevenire il colpo di sonno

Occhiali hi-tech per prevenire i colpi di sonno al volante, l’idea arriva dalla Francia L’azienda francese Ellcie Healthy ha creato degli occhiali Smart dotati di 15 sensori, fatti apposta...

ATTUALITà

Codice della Strada: multe più salate in caso di infrazioni

Sono entrati in vigore da alcuni giorni gli aumenti alle sanzioni previste a seguito di violazione del codice della strada. Vediamoli nel dettaglio. – Per il divieto di sosta si passerà da 41...

SICUREZZA

Incidente o guasto meccanico. Come comportarsi

Qualsiasi veicolo fermo per incidente o avaria, costituisce un pericolo per la propria sicurezza e per quella degli altri. Spesso l’imprevisto non lascia il tempo di spostare l’auto e...