Curiosità

La Madonna che Scappa: curiosità, problemi e imprevisti

Una tradizione antica e suggestiva, unica al mondo, legata alla storia del territorio e al suo credo, attraverso credenze e curiosità tramandate da decenni.
Secondo la tradizione, se tutta la sequenza si svolge senza intralci l’anno sarà propizio, mentre se qualcosa non funziona come previsto, vi saranno sventure o calamità naturali.
Ma non sempre le celebrazioni della Madonna che Scappa hanno avuto uno svolgimento lineare e senza incidenti. Nel corso della storia dei festeggiamenti, si è verificata qualche caduta e alcuni imprevisti, ma la prima documentazione certa si ha alla prima metà del ‘900.
Nel 1914 e nel 1940, la statua cadde a causa di un portatore che inciampò, questo portò i sulmonesi a supporre che la caduta fosse un presagio delle successive due Guerre Mondiali.
Nel 1958, forse a causa di un problema tecnico al sistema dei fili, il manto non cadde e si dovette toglierlo “manualmente”.
Nel 1984 la statua si inclinò e rischiò di cadere durante la corsa.
Nel 2005, la rosa spuntò dal fazzoletto prima della corsa, una delle colombe non si mosse (volò solo dopo, a fine corsa), inoltre la Madonna stava per cadere a causa della pioggia (il rito viene onorato con qualsiasi tempo).
Nel 2009, a seguito delle scosse telluriche del terremoto dell’Aquila, la manifestazione si è svolta in forma abbreviata, causa inagibilità della Chiesa di San Filippo Neri; in questo frangente è stato eliminato il tradizionale cambio dell’intelaiatura della statua (prima effettuato nella Chiesa di Santa Chiara) e abbreviata buona parte del percorso della processione di Pasqua; inoltre, in segno di lutto per le 295 vittime del terremoto (di cui due della Valle Peligna), sono stati eliminati gli spari e l’Alleluia della banda che solitamente accompagnavano la corsa, avvenuta con dieci minuti di anticipo rispetto alla tradizione che vuole inizi a mezzogiorno in punto.

(Fonte Wikipedia)

Taggato con: , , , , , ,

Articoli recenti

ATTUALITà

Covid-19, cassa integrazione a rotazione per SDP. Il Gruppo garantisce ai dipendenti l’integrazione fino all’80%

A seguito delle limitazioni degli spostamenti che si sono rese necessarie per contrastare la diffusione del Covid-19, il traffico su A24 e A25 ha subìto una  costante diminuzione nelle tratte...

ATTUALITà

Scatta il pagamento automatizzato su tutti i caselli di A24 e A25

Per effetto del Decreto “Cura Italia” da lunedì 30 marzo verrà ridotto il personale ai caselli. In gran parte delle stazioni autostradali di A24 e A25 sarà possibile pagare solo agli sportelli...

ATTUALITà

La quarantena fa diminuire l’inquinamento atmosferico nelle capitali d’Europa

La pandemia di Coronavirus sta sconvolgendo il mondo intero, costringendo i governi a imporre drastiche misure per arrestare la diffusione della COVID-19. In questa drammatica situazione di...