La tua auto

Quando l’auto soffre il caldo

Le temperature iniziano a salire e a volte è quasi impossibile entrare in automobile senza soffrire il caldo. È dunque importante pensare alla protezione del proprio veicolo dai raggi del sole, sia quando ci si trova alla guida sia quando è in sosta. Oltre a ciò, anche pneumatici, motore, carrozzeria, parti in materiali plastici e batterie soffrono le alte temperature. Come fare, quindi? Ecco alcuni utili e semplici consigli per proteggere l’auto dal sole e dal caldo.

1- Prima di tutto, sarebbe opportuno parcheggiare in zone riparate dal sole, che non siano esposte al caldo eccessivo: se non avete un garage o siete in giro per la città, cercate una zona molto ombreggiata.

2- Aprire leggermente i finestrini (1 cm) quando si lascia la macchina parcheggiata. Questo permette all’aria calda di uscire dall’auto, risucchiando l’aria più fresca. Anche se l’aria esterna può arrivare a 40°C, quella all’interno di un auto parcheggiata può superare i 50°. E non solo l’aria si surriscalda, ma anche i sedili e tutte le superfici.

3- Lavare la macchina almeno una volta al mese per eliminare ogni residuo presente all’esterno e farlo in luoghi ombreggiati o riparati, in quanto il forte calore surriscalda il veicolo e l’asciugatura precoce, a lavaggio non ultimato, potrebbe comportare la formazione di macchie corrosive.  Esistono dei prodotti ecologici per lavare l’auto a secco, ovvero senz’acqua: si tratta di una soluzione utile nel caso in cui non abbiate la possibilità di ricorrere a un autolavaggio o di lavare la macchina in autonomia.

4- Per quanto riguarda l’interno, è opportuno ricorrere all’uso di parasoli riflettenti e a copertura totale: questi andranno posizionati tutte le volte che sarete in sosta, sia sul parabrezza che sui finestrini laterali.

5- Non dimenticare di ventilare sempre l’abitacolo, sia prima di entrare in macchina che una volta dentro. Infine, può essere di aiuto l’uso del climatizzatore, che non deve mai superare i 6 gradi di differenza tra l’abitacolo climatizzato e l’ambiente esterno, in quanto uno sbalzo elevato può nuocere alla salute.

6- Anche le auto hanno bisogno dei loro liquidi. Dunque è sempre meglio controllare i livelli dell’olio lubrificante e del liquido refrigerante in tempo. I motori infatti soffrono di più alle alte temperature.

7- Parabrezza, lunotto e finestrini, essendo fatti di vetro, si dilatano con le alte temperature. I vetri utilizzati per fabbricarli sono in grado di sopportare escursioni enormi, a patto però che siano integri. Una scalfitura può portare alla completa rottura, che può diventare un bel problema se magari si sta guidando. Meglio sostituirli per tempo

8- Quando sale la temperatura la pressione degli pneumatici scende. Una gomma sgonfia non solo è pericolosa per la sicurezza, ma si usura più velocemente e può anche uscire dal cerchio. Vale la pena perdere qualche minuto dal gommista piuttosto che rischiare.

9- Le batterie soffrono le basse come le alte temperature. Meglio far controllare dall’elettrauto di fiducia lo stato di carica e in generale di salute della batteria, soprattutto se ha più di tre anni.

Taggato con: , , , , , , ,

ATTUALITà

Incidenti in moto: un’estate da incubo sulle strade italiane

L’estate 2019 è stata drammatica per i centauri: “185 morti nei soli fine settimana dei tre mesi di giugno, luglio e agosto, mai così tanti” denuncia Asaps. Nel mese di giugno si sono...

LA TUA AUTO

Come usare il cambio in modo corretto, consumare meno ed evitare problemi

Il cambio dell’auto è una delle parti più delicate della vettura, ecco perché è importante scalare nel modo giusto e imparare ad “ascoltare” eventuali problemi. L’uso...

LA TUA AUTO

Moto parcheggiata nei posti riservati alle auto, quando si rischia la multa

Trovare un parcheggio in città, anche per le moto e i motorini, è come cercare un ago in un pagliaio. Sono sempre tutti pieni e sono ormai diventati vere e proprie giungle. Ma quando si può...