Turismo

Mare d’Abruzzo: oltre 100 chilometri di spiagge e luoghi dalla storia millenaria

PUNTA ADERCI (VASTO)

La costa abruzzese non è solo mare, sole e relax, ma anche escursioni alla scoperta di posti dalla storia plurimillenaria. La particolarità di questa fantastica regione è proprio la possibilità di raggiungere ambienti completamente diversi in pochissimo tempo. Dalla costa teramana fino a quella dei trabocchi si susseguono mare limpido, spiagge dorate, splendide cittadine e tanto altro. La scelta è molto ampia e qui cerchiamo di fare un elenco delle località più conosciute.

 

Il Litorale adriatico abruzzese può essere così suddiviso:

Costa teramana
I principali centri urbani sono Giulianova, antica colonia romana con un’estesa città balneare e il centro storico più raccolto, con ancora tracce di fortificazione, su un rilievo alle spalle della marina. Roseto degli Abruzzi, città recente sviluppatasi come centro balneare dell’antico Montepagano. Importanti stazioni balneari sono inoltre Martinsicuro, Tortoreto Lido, Pineto, Silvi Marina. Tortoreto Alto custodisce ricche testimonianze rinascimentali. Da visitare il centro storico: torri, archi e ruette, le mura del borgo medievale, la Torre dell’Orologio. E poi è d’obbligo affacciarsi a La Fortellezza, terrazza naturale da cui ammirare lo splendido panorama della costa. Panorama mozzafiato anche a Silvi che deve il suo nome a un tempietto dedicato aSilvano, dio italico protettore dei pastorioltre a un pregevole centro storico con la bella Cattedrale. Da Silvi Alta infatti lo sguardo spazia dal Gran Sasso al mare aperto, alle spiagge sabbiose delimitate dai pini, tra cui svetta la Torre del Cerrano, simbolo dell’omonima Area marina protetta.

Pescarese-teatino
Zona di grande sviluppo abitativo, turistico, commerciale e industriale, è trascinata soprattutto da Pescara, città più popolosa dell’Abruzzo. Da visitare i molti luoghi legati a D’Annunzio, personaggio principale di origine pescarese, come il suggestivo museo casa natale. Il litorale di Pescara è direttamente collegato da passaggio pedonale e pista ciclabile al lungomare di Montesilvano, che si estende per ben 9 km, costeggiando spiagge dorate, bar, ristoranti e locali notturni.

Costa dei trabocchi
È il litorale meridionale della regione, dove il centro più a nord, Francavilla al Mare, risente della vicinanza di Pescara, con la quale non esiste quasi soluzione di continuità, e che ne ha determinato una grande espansione abitativa. La costa è chiamata così per la presenza dei trabocchi, le antiche macchine da pesca in legno paragonate da D’Annunzio a “ragni colossali” protesi in mare. Alcuni di questi trabocchi sono stati trasformati in caratteristici ristoranti che stupiscono con deliziosi piatti a base di pesce dell’Adriatico. Vasto è uno fra i più apprezzati centri turistici grazie alle sue spiagge di sabbia sottile, interrotte a nord dalle rocce di Punta Aderci, la riserva naturale con l’omonimo promontorio e le spiagge di ciottoli, che regala uno spettacolare angolo di natura selvaggia e incontaminata. Poi troviamo San Vito Chietino con le sue bandiere blu per la purezza delle acque e il Promontorio del Turchino, così detto per le preziose sfumature del mare: un angolo reso ancora più suggestivo dalla presenza dell’omonimo Trabocco e, tra aranceti e ginestre, di Villa Italia, l’eremo in cui D’Annunzio ha trascorso lunghi perio. Ortona è il più importante porto della costa dei trabocchi, con il suo castello aragonese che, posizionato su una rupe, mostra la sua sagoma imponente e la meravigliosa “passeggiata orientale” una balconata panoramica che si affaccia proprio sul porto.

COSTA DEI TRABOCCHI

TORRE DEL CERRANO (PINETO)

MONTEPAGANO (TERAMO)

CASTELLO ARAGONESE (ORTONA)

RIPARI DI GIOBBE (CHIETI)

Taggato con: , , , ,

ATTUALITà

Incidenti in moto: un’estate da incubo sulle strade italiane

L’estate 2019 è stata drammatica per i centauri: “185 morti nei soli fine settimana dei tre mesi di giugno, luglio e agosto, mai così tanti” denuncia Asaps. Nel mese di giugno si sono...

LA TUA AUTO

Come usare il cambio in modo corretto, consumare meno ed evitare problemi

Il cambio dell’auto è una delle parti più delicate della vettura, ecco perché è importante scalare nel modo giusto e imparare ad “ascoltare” eventuali problemi. L’uso...

LA TUA AUTO

Moto parcheggiata nei posti riservati alle auto, quando si rischia la multa

Trovare un parcheggio in città, anche per le moto e i motorini, è come cercare un ago in un pagliaio. Sono sempre tutti pieni e sono ormai diventati vere e proprie giungle. Ma quando si può...