Storia

MEMORIE DAL GRAN SASSO: LE DIFFICOLTÀ

Testimonianze e ricordi degli uomini che hanno lavorato al Traforo

Memorie del Gran Sasso. Un ciclo di video in cui parlano i protagonisti dimenticati di una grande opera. Quegli uomini che hanno lavorato per anni nelle viscere del Gran Sasso. Con il loro lavoro e  con le loro mani hanno realizzato una delle più grandi opere italiane, la più lunga gallerie a doppia canna d’Europa. Le loro testimonianze, cariche di emozione, anche per il ricordo di quei compagni che non ce l’hanno fatta, ci restituisce un pezzo di storia del nostro Paese.

“Quel giorno poi nel buco finale ci siamo passati in quattro. Fu una cosa fenomenale. Le lacrime, gli abbracci, i brindisi. Ci stavano un sacco di persone e tutti che applaudivano e urlavano!”. Era la fine dei lavori di una grande opera, realizzata grazie a costanza, determinazione e coraggio da centinaia di maestranze. -Pane e polvere. Storia e storie di minatori di Capistrello –

Con una cerimonia ufficiale presieduta dall’allora presidente del Consiglio Bettino Craxi, il 1º dicembre 1984, venne inaugurato il fornice (o tunnel) destro Roma-Teramo a doppio senso di marcia tra gli svincoli di Assergi e Colledara. La seconda galleria e i Laboratori Nazionali del Gran Sasso vennero aperti dopo nove anni nel 1993, tra dispendio di risorse ed energie ingegneristiche, interruzioni dei lavori e incidenti. Passarono quindi 25 anni prima che entrambi i tunnel del traforo venissero aperti.

Taggato con: , , ,

TURISMO

Villa Adriana, il rifugio dorato dell’imperatore buono

Quando si visita Villa Adriana non si fa fatica a capire il motivo per cui un imperatore dell’antica Roma, Adriano, l’abbia scelta come residenza e luogo di ritiro per gli ultimi anni della sua...

SICUREZZA

Airbag, un alleato per la sicurezza

L’airbag è un dispositivo di sicurezza dalla forma piatta che si gonfia istantaneamente appena inizia l’urto. E’ nella parte centrale dello sterzo per quanto riguarda il lato...

WEEKEND

In viaggio tra suoni, profumi e sapori

Torna la manifestazione delle Giornate Europee del Patrimonio in cui si aprono le porte di migliaia di monumenti e siti (alcuni dei quali di solito chiusi al pubblico), consentendo al pubblico di...