Turismo

Monterano, il borgo fantasma a due passi da Roma

Incorniciato tra i monti della Tolfa e il lago di Bracciano, c’è un paese abbandonato che è piaciuto tanto al cinema italiano e prima di lui a Bernini che vi lasciò tante opere bellissime, ora diroccate. Le rovine di questa città rappresentano uno dei luoghi più affascinanti della Maremma laziale.

Monterano è un borgo nato in epoca etrusca su un’ altura di tufo, col tempo poi è diventato un crocevia di culture grazie agli antichi romani e alla dominazione longobarda. Prende il nome dall’omonima Riserva naturale che è stata più volte set per importanti pellicole tra cui Ben Hur con Charlton Heston nel 1959, Guardie e Ladri del 1951 di Mario Monicelli e Steno, Brancaleone alle Crociate con Vittorio Gassman nel 1970 e Il Marchese del Grillo con Alberto Sordi nel 1981

Una prima trasformazione di Monterano si ha durante il Medioevo, la città rinasce grazie a solide mura difensive, nel 1300 si ripopola e diviene sede episcopale. Prima è feudo degli Anguillara e poi passerà nelle mani degli Orsini e degli Altieri. Proprio grazie a quest’ultimi raggiunge il suo splendore, Papa Clemente X commissiona, infatti, a Bernini la costruzione di numerose opere per Monterano. Il maestro progetto la Chiesa e il Convento di Bonaventura, ma anche la fontana del Leone nella facciata del palazzo ducale, diventata simbolo della città. Con la morte del Pontefice e il passaggio allo Stato Borbonico, inizia la decadenza, che avrà il colpo di grazia nel 1770, con un’epidemia di malaria che porterà allo spopolamento definitivo e il saccheggio da parte delle truppe napoleoniche.

Le rovine di Monterano sono immerse da querce e altopiani dove vivono allo stato brado pecore, cavalli e bovini. Tra le cose da vedere c’è la Cascata di Diosilla che rimanda all’inferno dantesco, ci sono poi i sentieri che corrono lungo il torrente, i laghetti e le cascate. La Riserva Naturale Monterano istituita nel 1988 si estende per oltre mille ettari di terreno che custodiscono una biodiversità straordinaria.

Come arrivare

Taggato con: , , , , , , , , , ,

TURISMO

Villa Adriana, il rifugio dorato dell’imperatore buono

Quando si visita Villa Adriana non si fa fatica a capire il motivo per cui un imperatore dell’antica Roma, Adriano, l’abbia scelta come residenza e luogo di ritiro per gli ultimi anni della sua...

SICUREZZA

Airbag, un alleato per la sicurezza

L’airbag è un dispositivo di sicurezza dalla forma piatta che si gonfia istantaneamente appena inizia l’urto. E’ nella parte centrale dello sterzo per quanto riguarda il lato...

WEEKEND

In viaggio tra suoni, profumi e sapori

Torna la manifestazione delle Giornate Europee del Patrimonio in cui si aprono le porte di migliaia di monumenti e siti (alcuni dei quali di solito chiusi al pubblico), consentendo al pubblico di...