Attualità

Nessuna traccia dell’orso sull’A25: l’animale ha attraversato l’autostrada percorrendo un sottovia e non la carreggiata

A seguito del sopralluogo dei tecnici di Strada dei Parchi e del capo del corpo di guardia del Parco Nazionale d’Abruzzo effettuato ieri lungo l’A25, tra i caselli di Pescina e Cocullo, è emerso che, con molta probabilità, l’ipotesi più verosimile e che l’orso bruno marsicano sia passato in un sottovia e non sulla carreggiata autostradale come era stato precedentemente annunciato.
Poichè le segnalazioni del radio collare fanno riferimento ad una zona in corrispondenza di due sottovia autostradali, che sono di fatto dei corridoi faunistici naturali, l’ipotesi più probabile è che l’orso sia più semplicemente e naturalmente passato lì. A conferma di ciò è stato verificato che le reti di protezione a ridosso della carreggiata sono intatte e non sono presenti segni di abbattimento o danneggiamento delle stesse, che inevitabilmente l’orso avrebbe dovuto lasciare al suo passaggio per via della sua stazza.

Riguardo il presunto avvistamento dell’orso sui monitor dell’autostrada, si tratta chiaramente di una fake news (falsa notizia). Destituita di ogni fondamento.

Ricordiamo che l’allerta orso è scattato domenica scorsa da una segnalazione del Parco Nazionale d’Abruzzo, che ipotizzava un presunto attraversamento della carreggiata di un plantigrado con radio collare. Abbiamo immediatamente per questo lanciato l’allerta, con tutti i mezzi di comunicazione a nostra disposizione, primi fra tutti i canali social che si sono aggiunti ai mezzi tradizionali come Pannelli autostradali e annunci al network Isoradio e CCISS Viaggiare Informati. Contemporaneamente abbiamo rafforzato i controlli e raccomandato la massima prudenza agli automobilisti. Per due giorni delle pattuglie di Strada dei Parchi hanno ispezionato l’area. Ma dell’orso nessuna traccia.
La Concessionaria Strada dei Parchi conferma la massima disponibilità a collaborare con l’Ente Parco a seguito di eventuali segnalazioni della presenza dell’orso a ridosso dell’autostrada, intensificando ispezioni, controlli e dandone comunicazione agli automobilisti.
Ricordiamo che la segnaletica e i dispositivi di protezione sono regolamentati da norme nazionali e direttive del Ministero, perfettamente rispettate in quel tratto specifico.

Ricordiamo a tutti i clienti di Strada dei Parchi che per la loro sicurezza è attivo, 24 ore su 24, un canale Twitter gratuito @stradadeiparchi che dà informazioni in tempo reale non solo sulla sicurezza e regolarità dei servizi di A24 e A25 ma anche su eventuali improvvisi pericoli che si possono incontrare su tutto il tracciato autostradale. Vi consigliamo poi di seguire il canale Facebook che è in grado di dare notizie più approfondite sulla circolazione e gli allert. E per chi è in autostrada alla guida di prestare sempre attenzione ai messaggi che appaiono sui pannelli luminosi lungo le autostrade. Un po’ di attenzione e prudenza rendono il viaggio più sicuro.

 

Taggato con: , , , , , , , , , , , , , , ,

IN ITINERE

Guida sicura: come funziona il sistema pre-crash

  I sistemi pre-crash sono tecnologie che limitano le conseguenze negative dei sinistri. L’auto prepara il guidatore e i passeggeri all’incidente: “capisce” che un...

METEO

Altalena termica e variabilità con pioggia e sole

Questa settimana è atteso l’arrivo di una intensa perturbazione che porterà piogge, temporali e venti forti. Su Abruzzo e Lazio cieli prevalentemente coperti con pioggia debole sui litorali e...

SAPORI IN VIAGGIO

Le ferratelle, i più antichi e apprezzati dolci della tradizione popolare abruzzese

Uno dei dolci natalizi più famosi realizzato ancora oggi secondo l’antica tradizione dolciaria abruzzese sono le ferratelle. Sono cialde cotte all’interno di un “ferro”, chiamato lu...