Sicurezza

Un incidente su cinque è causato dal colpo di sonno

Il “colpo di sonno” alla guida può essere letale. Definito anche come “killer silenzioso” ti colpisce quando meno te le aspetti e può avere conseguenze davvero drammatiche.

Non è una malattia ma una condizione fisiologica che varia da persona a persona. Chiunque di noi ritiene di poter tener sotto controllo la propria stanchezza  ma questa  convinzione può rappresentare la fine tragica del nostro viaggio.

colpo-di-sonno-01La sonnolenza alla guida, pur essendo una delle cause principali di molti incidenti mortali, è ancora sottovalutata. In quasi tutte le statistiche, la “distrazione” è il primo motivo d’incidente stradale, ma spesso è proprio la stanchezza del guidatore che crea distrazione. Spesso viene messa in ombra, come causa di rischio incidente, da altri fattori più evidenti e misurabili come la velocità, le condizioni del veicolo o le situazioni meteo. Purtroppo quasi tutte le motivazioni sono riconducibili a momentanei colpi di sonno del guidatore che al risveglio non è più in grado di controllare l’auto con conseguenze devastanti per se e per gli altri.

Secondo lACI, Automobile club d’Italia, in Italia si stima che circa il 22% degli incidenti stradali, quindi uno su cinque, sono riconducibili al colpo di sonno. Gli incidenti causati dal colpo di sonno sono i più gravi con un alto rischio di mortalità perché la totale inattività del guidatore addormentato azzera la consapevolezza dell’imminente pericolo.

TRA LE CAUSE PRINCIPALI DEL COLPO DI SONNO

  • Dormire meno di cinque ore a notte
  • Trascorrere troppe ore al volante senza pausa
  • Stare svegli per 24 ore induce errori alla guida simili a quelli commessi da chi ha livelli di alcool nel sangue uguali o superiori a 1,00 g/l
  • Guidare su tragitti autostradali, lunghi e rettilinei, hanno un effetto ipnotico sul guidatore
  • Mangiare alimenti troppo grassi e pesanti che richiedono uno sforzo notevole per la digestione con la conseguenza di una sonnolenza definita “post pranzo”
  • Bere alcolici
  • Essere affetti dalla sindrome delle Apnee ostruttive del sonno che non favoriscono il riposo notturno
  • Viaggiare troppo e spesso nelle ore notturne e /o diurne con poca visibilità o poco riposati
  • Evitare il troppo caldo nell’abitacolo
  • Evitare farmaci che possono indurre alla sonnolenza

COME RICONOSCERE TEMPESTIVAMENTE UN COLPO DI SONNO

  • Sensazione di bruciore agli occhi troppo frequente
  • Continuo sbadigliare con gli occhi che tendono a chiudersi e le palpebre si abbassano di frequente
  • Difficoltà a mettere a fuoco le immagini
  • Difficoltà a mantenere la testa dritta, che tende a cadere in avanti
  • Impulso a toccarsi continuamente il viso e le braccia
  • Difficoltà a mantenere dritta la traiettoria del veicolo con frequenti sbandamenti
  • Difficoltà a ricordare gli ultimi chilometri percorsi
  • Brusche manovre che fanno sobbalzare la macchina
  • Difficoltà a percepire i segnali stradali
  • Tempi di reazione più lenti nel percepire i pericoli
  • Scarsa consapevolezza dell’effettiva velocità di viaggio
  • L’insorgere di pensieri confusi che distoglie il conducente dalla guida

RIMEDI PER  DEBELLARE IL COLPO DI SONNO DURANTE LA GUIDA

  • Fermare subito l’auto non appena si riconoscono i primi segnali della stanchezza e della sonnolenza
  • Fare un sonnellino non superiore a venti minuti ed eventualmente prima di partire bere un caffè, ricordando che l’effetto di due tazzine di
    caffè espresso, dura circa un’ora.
Taggato con: , ,

VIABILITà

Chiusura notturna interconnessione GRA/A24

A causa urgenti lavori di manutenzione della pavimentazione e salvo imprevisti, dalle ore 22:00 del 21 luglio alle ore 06:00 del 22 luglio si rende necessario disporre la chiusura della rampa...

VIABILITà

Divieto di transito per i mezzi pesanti con massa superiore a 3,5t. tra Pratola Peligna – Torre de Passeri. Transito consentito ai pullman

Per urgenti attività di monitoraggio e verifiche tecniche sul Viadotto Popoli, presente sulla tratta dell’autostrada A25 tra gli Svincoli di Pratola Peligna e Bussi/Popoli, dal 22 al 26 luglio...

ATTUALITà

Esodo estivo, le giornate di traffico intenso tra Lazio e Abruzzo: ecco le date

Nel corso della conferenza di presentazione del piano di ‘Viabilità Italia’ per l’esodo estivo 2019 che si svolge al Viminale è stato presentato il calendario delle partenze estive....