Sapori in viaggio

Le lenticchie di Santo Stefano di Sessanio, presidio Slowfood coltivato all’ombra del Gran Sasso

A Santo Stefano di Sessanio, in provincia dell’Aquila, si coltiva una famosa varietà di lenticchie che, per metodo di raccolta e caratteristiche, è anche presidio Slowfood. Sono un prodotto tradizionale della regione Abruzzo e hanno origini molto antiche risalenti al periodo dell’insediamento romano intorno all’anno 1.000. Ancora oggi queste lenticchie vengono coltivata lungo le pendici del Gran Sasso ad un altezza di 1.200/1.600 m s nei terreni che circondano quella nota come “Terra della Baronia” che comprende i borghi di Santo Stefano di Sessanio, Calascio, Rocca Calascio e Castel del Monte.

Non si tratta di una lenticchia qualsiasi ma di un biotipo preciso selezionatosi in questa zona da tempi immemori. Basti pensare che le coltivazioni di legumi, e in particolare di lenticchie, in questa zona dell’Aquilano sono già citate in documenti monastici dell’anno 998. Qui ha trovato un habitat ideale, fatto di inverni lunghi e rigidi e di primavere brevi e fresche.

È piccola e molto saporita: pochi millimetri di diametro, globosa e di colore scuro, marrone-violaceo. Per le loro piccole dimensioni e l’estrema permeabilità, le lenticchie di Santo Stefano di Sessanio non hanno bisogno di alcun ammollo preliminare. Sono straordinariamente saporite e il modo migliore per apprezzarle è una zuppa molto semplice: bisogna coprirle con acqua e aggiungere spicchi d’aglio scamiciati, qualche foglia di alloro, sale, olio extravergine e portare quindi a leggera ebollizione, a pentola chiusa.

La raccolta avviene tra fine agosto e inizio settembre: le piante vengono prima falciate, raccolte in piccoli cumuli, lasciate seccare per due o tre settimane e infine trebbiate. Per festeggiarne il raccolto, ogni anno, nel primo weekend di settembre a Santo Stefano di Sessanio si celebra questo famoso legume con una speciale sagra durante la quale è possibile gustare piatti della tradizione contadina.

Taggato con: , , , , , ,

IN ITINERE

Rivoluzione motori: entro 2025 metà delle auto saranno elettrificate

La metà delle auto prodotte nel mondo entro il 2025 sarà elettrificata: lo dice l’amministratore delegato di Fca Sergio Marchionne, in un’intervista a Bloomberg. Marchionne ricorda...

EVENTI

Folclore e magia con “le Farchie” a Fara Filiorum Petri

A Fara Filiorum Petri, piccolo centro del Chietino posto lungo la valle del fiume Foro, il Sant’Antonio di gennaio si festeggia con le “farchie”. Appena tramonta il sole, il 16...

METEO

Torna il freddo invernale: neve e pioggia

Settimana di maltempo su tutto il centro Italia. Su Lazio piogge diffuse e temperature massime che non superano gli 8 gradi. Piogge anche sul versante interno abruzzese, più sereno lungo la costa...